Racconti di Scienza e Scienziati

    fenomeni meravigliosi per menti curiose

Quest’anno abbiamo incontrato i bambini delle classi terze spiegando loro il mestiere degli scienziati.

Hanno aderito TUTTE le Scuole Primarie di Faenza: "F.Carchidio" - "N.Alberghi" (Reda) - "Don Milani" - "A.Tolosano" - "T.Gulli" - "Martiri di Cefalonia" - "A.Pirazzini" - "E.De Amicis" (Granarolo) - "Sant’Umiltà"

Le domande dei singoli bambini rivolte agli scienziati rappresentano una vera e propria indagine sulla curiosità scientifica dei bambini di Faenza molto interessante per insegnanti ed operatori culturali.

Ai bambini è lasciato il compito di raccontare alle famiglie il ruolo della scienza nella società moderna.

città soleun progetto realizzato da Mauro Lombardi     SCIENZaFAENZA

con il patrocinio del Comune di Faenza

con il sostegno della Fattoria Didattica "Apicoltura Lombardi"

Città del Sole, negozio di giocattoli creativi
ha lasciato ai partecipanti il proprio catalogo

 

Ecco i numeri del nostro progetto:
9 scuole, 23 classi, 575 bambini, 32 insegnanti, 2 tirocinanti dell’Università di Bologna coinvolti, 1042 domande raccolte dai bambini, e analizzate da 7 esperti e ricercatori, 816 chilometri percorsi per 34 incontri con esperto, circa 600 famiglie coinvolte direttamente e soprattutto 0 euro di finanziamento pubblico.

Siamo riusciti a realizzare l’iniziativa senza dover ricorrere a nessun finanziamento pubblico. Il territorio e la comunità ci hanno aiutato a valorizzare la cultura scientifica, la scuola e il futuro dei bambini.


                                - è TEMPO di fare più SCIENZA, lo chiedono i BAMBINI -

Il nostro obiettivo non è creare piccoli scienziati, ma comunicare ai bambini e alle famiglie il ruolo della scienza, l’importanza di affrontare i problemi quotidiani con un approccio razionale. L’unico approccio per gestire le grandi problematiche del presente e garantire un futuro migliore a tutti gli abitanti della Terra: SALUTE TUTELA DELL’AMBIENTE RISPARMIO ENERGETICO

I bambini, con la lettura di biografie di celebri scienziati, imparano che la scienza non fa differenze di genere, di lingua o di nazionalità. Gli scienziati sono cittadini del mondo, comunicano e collaborano fra loro. La scienza si preoccupa del domani e vive il “qui e ora” nella ricerca, interessandosi di tutto ciò che ancora non è ben conosciuto.

Il nostro progetto combatte lo stereotipo dello “scienziato pazzo”, l’inutile estrema spettacolarizzazione della scienza e della tecnica, l’ignoranza che si cela dietro alla “pseudo-scienza” anche nei media; gravissime minacce a cui è esposto l’immaginario dei bambini.

Capire la scienza significa completare la propria preparazione culturale acquistando strumenti intellettuali che permettono di affrontare i problemi con razionalità, capire come funziona il mondo naturale, osservare e apprezzare con più profondità la bellezza del creato ma anche aiutare gli altri e cercare la pace.

Queste sono le idee che muovono i nostri volontari a visitare le scuole del territorio per incontrare i più giovani, il futuro della nostra comunità e contribuire alla loro educazione al fianco di genitori ed insegnanti.

La nostra missione non è trasformare bambine e bambini negli scienziati di domani, ma contribuire a formare cittadini capaci di partecipare alla crescita democratica della società facendo scelte oggettive, motivate e responsabili su temi di importanza vitale quali la salute, l’ambiente, l’alimentazione, l’energia, l’economia e l’informazione.

Per raggiungere questo obiettivo vi invitiamo a partecipare e a sostenere le attività di SCIENZaFAENZA: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.


GRAZIE A TUTTI I BAMBINI E ALLE MAESTRE
PER LE LORO INTERESSANTISSIME DOMANDE E PER BEI DISEGNI!

i primi risultati del progetto sono stati presentati Sabato 4 Maggio 2013 alle ore 16:30 presso il negozio Città del Sole in Corso Mazzini, 73 a Faenza in occasione della premiazione delle classi più curiose:
- 3A e 3B Scuola Primaria "De Amicis", Granarolo dell'Istituto Comprensivo "San Rocco";
- 3A e 3B Scuola Primaria "Sant'Umiltà" della Fondazione "Marri-Sant'Umiltà";
- 3A e 3B Scuola Primaria "Pirazzini" dell'Istituto Comprensivo "Matteucci";
- 3A e 3B Scuola Primaria "Gulli" dell'Istituto Comprensivo "Europa";
- 3A Scuola Primaria "Alberghi", Reda dell'Istituto Comprensivo "Carchidio-Strocchi";

l’analisi delle domande dei bambini sarà messa on-line e resa disponibile a insegnanti, genitori ed esperti

ai famigliari dei bambini sono dedicati gi incontri presso la Palestra della Scienza in via Cavour, 7 a Faenza:

Sabato 4 Maggio     i Curie: una famiglia, 5 Premi Nobel
ore 21                  le donne radio-attive e l’emancipazione femminile nella scienza

Sabato 18 Maggio   Dmitrij Ivanovič Mendeleev Дми́трий Ива́нович Менделе́ев
ore 21                  il papà della tavola periodica, un chimico estroverso